DEVITALAW Rassegna Stampa

Walter Biot, chiesti 18 anni di carcere per lo 007 che vendeva i segreti

Leggi l’articolo originale su Affari Italiani

La procura di Roma ha chiesto 18 anni di carcere per il capitano di fregata arrestato il 30 marzo 2021 con l’accusa di spionaggio: vendeva info a 5000 euro
La procura di Roma ha chiesto 18 anni di carcere per Walter Biot, il capitano di fregata arrestato il 30 marzo 2021 con l’accusa di spionaggio per aver passato documenti segreti a un funzionario russo in cambio di 5 mila euro.
Informazioni a buon mercato

Nel processo – che si celebra a porte chiuse davanti ai giudici della Corte d’Assise del tribunale di Roma – il pm Gianfederica Dito contesta a Biot le accuse di spionaggio, rivelazione di notizie che per la sicurezza nazionale dovevano rimanere segrete e corruzione. Dopo parola alla difesa con l’arringa dell’avvocato Roberto De Vita, difensore del militare.

Già condannato dal Tribunale militare

Il Tribunale Militare di Roma ha condannato – lo scorso marzo – a 30 anni Walter Biot, l’ufficiale di Marina accusato di spionaggio per avere ceduto notizie e atti segreti ad un funzionario dell’Ambasciata russo in Italia in cambio di denaro. I giudici hanno riconosciuto le attenuanti generiche.

Condividi

Leave a Reply

Your email address will not be published.